Scopri la nostra storia, chi siamo,  i principi che ci ispirano...
Scopri le nostre attività di formazione e consulenza
Under construction....
Scopri i motivi per scegliere una consulenza Adforma...
  X-Out: la Formazione Esperienziale in Outdoor

Adforma di Luigi Bergamo
Via Tornello 31
I-27040 MEZZANINO (PV)
Phone: +39 (0385) 836704
Fax: +39 (0385) 830249
info@adforma.com
P.Iva: 01463830214

Consulenza
Formazione
Ricerche
Comunicazione
Adforma è anche
su questi social network
Under construction....

Partner

Centro Ricerche
di Clima Organizzativo

Privacy | Trademark
© 1994-2016 All rights reserved

Cos'è la Formazione esperienziale Outdoor
Perché usare la Formazione Outdoor?
Quali sono i comportamenti organizzativi sviluppabili con l'Outdoor?
Quali sono le tecniche usate nell'Outdoor?

Cos'è la Formazione esperienziale Outdoor?

Per Outdoor Training si intende in generale un’esperienza di apprendimento che si sviluppa all’esterno di un aula.
Quando una ventina di anni fa cominciò a diffondersi come modalità formativa, era guardato con un po’ di sospetto e anche con una certo dose di sarcasmo: faceva un certo effetto vedere manager normalmente incravattati, impegnarsi in informali gare di canoa o lanciarsi bendati tra le braccia dei propri colleghi da due metri d’altezza.

Ma le esperienze riportate già da quei primi pionieristici partecipanti testimoniavano sempre la stessa cosa: le persone avevano appreso, sedimentato e in più avevano consolidato divertendosi il loro rapporto.

L’Outdoor Training è definito tecnicamente esperienza formativa ad alta distanza analogica: significa che mentre ad esempio in un simulatore di volo l’aspirante pilota vive un esperienza a bassa distanza analogica (ciò che si fa è intuitivamente analogo a ciò che deve apprendere) nella Formazione Outdoor nella sua concezione di fondo, è necessario operare il debriefing per ogni esperienza vissuta durante il processo con l'obiettivo di far emergere le riflessioni dei partecipanti e di ricondurre metodologicamente le stesse alla realtà in cui operano.

Per essere così efficace, l’Outdoor Training necessita quindi di una specifica competenza da parte del trainer, il quale deve essere in grado di gestire situazioni estremamente dinamiche, normalmente in itinere e quindi complesse e in situazioni spesso emotivamente forti e impegnative.

Perché usare la Formazione Outdoor?

Una delle caratteristiche che maggiormente connota l’area del business nei turbolenti e complessi scenari attuali e un po’ in tutti gli ambiti d’azione, è la flessibilità, intesa come capacità di cogliere la contingenza sempre più veloce e trasformarla in vantaggio competitivo.

Per fare ciò Adforma e in generale gli operatori della consulenza e della formazione più attenti, hanno da tempo colto tale istanza, adeguandosi con le proprie metodologie didattiche all’esigenza sempre più incombente dai parte dei Committenti di capitalizzare al meglio gli investimenti formativi.
Gli obiettivi di fondo che essi si danno sono sostanzialmente tre:

velocizzare i processi di apprendimento dei partecipanti, attraverso la consapevolezza dei propri comportamenti;
utilizzare l’esperienza concreta per elaborare e sedimentare i concetti, anche mediante le emozioni che si sviluppano;
considerare l’evento formativo come un momento piacevole e aggregante da ricordare;

L’Outdoor Training offre la risposta concreta a tali esigenze.

Quali comportamenti organizzativi sono sviluppabili con l'outdoor?

Facendo riferimento ai comportamenti organizzativi, si considerano le modalità con cui le persone svolgono le attività previste dalle specifiche mansioni e in modo particolare alle competenze necessarie affinchè tali attività siano svolte in modo adeguato (competente).

Nell'ambito organizzativo sono riconoscibili numerose competenze che se tradotte in adeguati comportamenti, portano all'efficacia nel proprio ruolo; ogni Organizzazione ben strutturata è in grado di descrivere nel cosiddetto profilo di ruolo (da non confondere con il mansionario), quale portafoglio di competenze e in quale misura, una persona deve possedere

IMPORTANTE

Ogni Organizzazione, nella metodica Adforma, può realizzare un piano personalizzato di analisi e sviluppo, raggruppando ad esempio persone appartenenti alla medesima famiglia professionale (managers, venditori, addetti al pubblico ecc.) e ottimizzando gli interventi formativi.

Facendo riferimento alla letteratura e in particolare ad uno dei modelli più diffusi di mappatura delle competenze (1), è possibile individuare un repertorio esaustivo di aree su cui la formazione (e nello specifico quella in outdoor) può insistere e risultare efficace e promotrice del cambiamento. Nella tabella che segue è possibile vedere lo schema di sintesi del modello.

Quali sono le tecniche usate nell'Outdoor?

Le tecniche sono molteplici ma possono essere ricondotte a due grandi famiglie:

Small Tecniques
OMT (Outdoor Management Training)

Small Tecniques

Le Small Tecniques costituiscono, una modalità esperienziale di base, una sorta di prima alfabetizzazione verso la formazione outdoor. Le esperienze vengono vissute in un contesto facilmente accessibile e senza particolari infrastrutture.
Nell'ambito del programma didattico (solitamente sviluppato in una giornata) i partecipanti sono impegnati in numerose esperienze di breve durata, a cui fa seguito un debriefing di sviluppo della consapevolezza dei comportamenti agiti.

OMT (Outdoor Management Training)

Quando le esigenze del committente sono più articolate o specifiche (normalmente indirizzate a manager sui differenti livelli) la didattica in outdoor, assume maggiore struttura ed incisività.

L'approccio OMT Outdoor Management Training (modalità in cui Luigi Bergamo ha conseguito il Master e adottata da Adforma nelle sue linee guida) garantisce elevati ritorni di apprendimento e coinvolgimento, più adatte a committenti e partecipanti maggiormente esigenti.
Le tecniche usate sono molteplici e vengono sviluppate numerose e stimolanti tipologie di contesto; i partecipanti durante il corso, (normalmente della durata di tre giornate) sono impegnati in una serie di attività e situazioni progettate ad hoc per far emergere i comportamenti organizzativi che il Committente intende monitorare ed elaborare:



Off-road:
le esperienze vengono realizzate avvalendosi di mezzi fuoristrada, in contesti geografici particolarmente significativi (montagna, collina, deserto) (2)
Sailing:
i partecipanti sperimentano le emozioni della navigazione a vela e della convivenza a bordo di una barca a vela (3)
Car Racing:
i partecipanti vengono coinvolti nella realizzazione di una gara kartistica in pista, in cui andranno ad assumere differenti ruoli operativi (2)
Composite:
i partecipanti sono impegnati in una sequenza di attività all'aria aperta (Climbing, Rafting, Trekking, Orienteering ecc.) diverse per tipologia, ma complementari tra loro nel far emergere le aree di interesse didattico.


(1) Spencer, L.M., Spencer, S.M., Competenza nel lavoro, Franco Angeli, 1995
(2) Nell'ambito del progetto X-Out in collaborazione con Aktivadrive e Eurodrive4x4
(3) Nell'ambito della collaborazione con Hi Formazione by Umana Forma e il Vela Club Venezia